Business Park Settala

I business park di AKNO: storie di successo

06 Marzo 2019

Un’esperienza lunga più di quarant’anni

Il Gruppo AKNO nasce nel 1971 e si pone subito come un’azienda leader nel settore dell’edilizia, specializzandosi nella realizzazione e nella gestione di progetti industriali e logistici integrati di notevole valore. In questo articolo, in particolare, ci soffermeremo sui business park di AKNO, anche raccontandovi alcuni progetti che rappresentano al meglio, secondo noi, la nostra filosofia di impresa.

In generale, possiamo iniziare dicendo che i business park che AKNO costruisce e gestisce sono una risposta di qualità alle esigenze della logistica moderna, che richiede l’integrazione dei magazzini e delle aree produttive con uffici, servizi e strutture di accoglienza, creando un polo di attività in grado di produrre valore e rafforzare la brand identity dell’azienda.

Nella costruzione di un business park, inoltre, AKNO ha un interesse primario nella sua posizione rispetto alle grandi vie di comunicazione, soprattutto autostradali, in modo da rendere agevole non solo l’interscambio delle merci, ma anche il rapporto tra aziende e territorio. Per questo motivo, come vedremo meglio in seguito, le collocazioni dei nostri parchi logistici sono sempre legate a importanti nodi viari: Carpiano al nodo di Melegnano, Trucazzano, Caleppio e Settala all’area tra Tangenziale Est e BreBeMi, Stradella e Broni agli svincoli pavesi della A21.

Fino a qualche anno fa, infatti, il principale obiettivo della logistica aziendale era solamente quello di dimensionare, organizzare e gestire i magazzini interni agli stabilimenti, mentre oggi una rinnovata filosofia dell’organizzazione industriale spinge le imprese ad eliminare, quanto più possibile, lo stoccaggio nei luoghi di produzione e favorisce, così, la nascita dei business park.

Illustrando alcuni progetti realizzati da AKNO in questo settore, quindi, intendiamo sottolineare come la sua notevole esperienza nell’edilizia industriale venga messa costantemente al servizio delle imprese che desiderano creare valore per i propri lavoratori e per la propria clientela.

 

I parchi logistici tradizionali

Alcuni progetti realizzati da AKNO sono dei business park che potremmo definire “tradizionali”, pur nell’eccellenza della loro progettazione, nell’elevato livello di qualità strutturale e tecnica e nella cura particolare per il design e la tutela dell’ambiente.

Possiamo parlare, nei casi che vedremo di seguito, di strutture definibili come “tradizionali” perché si tratta di aree destinate interamente alla logistica, con magazzini, uffici e servizi legati direttamente alle necessità del flusso delle merci.

Un esempio di questo tipo di parco logistico è il polo logistico che AKNO ha realizzato e gestisce a Stradella, in cui convergono le merci di grandi marchi della distribuzione tradizionale e dell’e-commerce. La posizione baricentrica della zona dell’Oltrepò pavese rispetto alle grandi città del nord e del centro Italia, da un lato, e alle maggiori aree produttive del Paese, dall’altro, hanno fatto di questa struttura di avanguardia, realizzata con un occhio di riguardo per l’ambiente e il design un centro di assoluta eccellenza nel settore della logistica.

Nel settore ambientale, infatti, AKNO si impegna a realizzare tutte le proprie opere lavorando con la filosofia del LEED (The Leadership in Energy and Environmental Design), lo standard mondiale che impegna le aziende edili ad utilizzare le migliori tecnologie sul mercato per quanto concerne l’impiego delle energie alternative e la riduzione degli sprechi, realizzando edifici il più possibile efficienti e ecosostenibili.

Un altro business park dedicato alla logistica in modo esclusivo è quello di Trucazzano, che occupa una superficie di circa 30 mila metri quadri in un unico piano fuori terra, suddiviso da un piano impalcato intermedio nella zona uffici. Le strutture sono realizzate con alcuni accorgimenti particolari, come le coperture vetrate, che permettono alla luce naturale di illuminare ampiamente gli interni, contribuendo così ad un risparmio notevole nei costi dell’illuminazione artificiale.

Bisogna sempre ricordare, infatti, che un parco logistico, come qualsiasi altra opera edilizia, rappresenta un investimento per chi la commissiona, in primo luogo, e, successivamente, per chi la acquista e la utilizza. Un investimento, però, che può essere davvero vincente solo se si tengono sotto stretto controllo i costi di gestione e si garantisce, quindi, l’efficienza della struttura, sia con il contenimento dei consumi energetici, sia attraverso un’attenta gestione dei servizi generali, come quelli di pulizia, manutenzione e sicurezza.

Non solo logistica: gli hotel AKNO

Come abbiamo visto, un business park è, di fatto, uno spazio recintato, in cui si entra attraverso un unico ingresso sorvegliato h24, che può contenere al proprio interno  strutture destinate ad impieghi di diverso tipo.

In alcuni parchi logistici AKNO le strutture puramente logistiche, come i magazzini  per lo stoccaggio delle merci e gli uffici per i lavoratori delle unità di logistica e management, sono affiancati da aree verdi, hotel, ristoranti, piscine, palestre e negozi per lo shopping.

Tra questi business park integrati con strutture ricettive e commerciali, possiamo portare l’esempio della struttura di Settala, in cui, oltre a grandi spazi dedicati alla logistica in senso stretto, troviamo l’Hotel Ibis Styles Milano Est, una struttura alberghiera moderna, elegante e raffinata in cui invitare a pernottare i propri dipendenti e clienti e in cui organizzare incontri di lavoro in un ambiente di alto livello, capace di dare risalto all’immagine delle aziende che lo utilizzano.

Anche a Carpiano, nella zona dello svincolo autostradale di Melegnano, AKNO ha realizzato un business park in cui sono integrati, oltre all’AN Hotel Milano Sud Melegnano, con le sue eleganti 52 camere e la palestra a disposizione dei clienti, locali commerciali e ristoranti, in un’area verde curata in ogni dettaglio, con ampie zone relax che migliorano la qualità della vita per chi lavora o soggiorna in questa struttura.

È importante, a nostro parere, sottolineare come la reputation di un’azienda si costruisca anche attraverso l’immagine e l’idea di cura che essa sa offrire ai propri collaboratori e clienti. Curarsi del benessere dei lavoratori e della clientela significa, tra le altre cose, farli lavorare ed invitarli a soggiornare in strutture di buona qualità, realizzate con elementi di design, efficienti ed inserite in piacevoli aree verdi. D’altra parte, è ormai conoscenza comune di tutti i migliori imprenditori e manager che un ambiente ben curato in cui lavorare costituisce uno stimolo importantissimo per ottenere, in primo luogo, un alto livello di soddisfazione personale e, di conseguenza, una migliore produttività sul lavoro e una maggiore fidelizzazione all’azienda.